lunedì 22 settembre 2014

Il Candidato - Zucca presidente, la prima serie in Italia che tratta il tema della politica in chiave satirica

Il Candidato Zucca Presidente manifesto
Da martedì 23 settembre 2014, alle 23.50 circa su Rai 3, in chiusura della puntata di Ballarò, andrà in onda la nuova serie Il Candidato - Zucca presidente, la prima serie in Italia che tratta il tema della politica, tanto da essere stata definita la “House of cards” italiana, sebbene si discosti dal modello americano per la lettura in chiave satirica e il format del tutto originale e innovativo.

Il Candidato racconta l’esilarante corsa alla presidenza del consiglio di Piero Zucca (interpretato da Filippo Timi), un ex postino dall’animo candido e il basso quoziente intellettivo, che si trova per caso a vincere le primarie di un importante partito italiano e a intraprendere una carriera politica senza alcuna esperienza nel settore.

In 20 puntate da 5 minuti ciascuna, seguiremo i “progressi” dell’ingenuo Zucca, guidato nella sua scalata al successo da un team di spregiudicati esperti della comunicazione (Lunetta Savino, Bebo Storti, Antonio Catania, Christian Ginepro, Marina Rocco, Flavio Furno), convinti che un candidato si possa fabbricare e vendere come se fosse un qualsiasi prodotto di consumo.

Dalla scelta dello slogan, alla foto per i manifesti, dai dibattiti pubblici, al rapporto con i giornalisti, lo staff compenserà le mancanze del Candidato e lo aiuterà ad affrontare i mille ostacoli che nasconde una campagna elettorale.

Il Candidato Zucca Presidente cast
Certo Zucca è un caso disperato e ha un’incredibile predisposizione a fare la cosa sbagliata al momento sbagliato: che sia presentarsi alla prima conferenza stampa senza riuscire a tenere gli occhi aperti dopo una notte in bianco o farsi fotografare al fianco di una prostituta pochi giorni prima del voto. L’astuzia degli esperti che lo accompagnano, però, è pari solo al loro cinismo e in ogni puntata troveranno il modo di volgere a loro vantaggio anche i disastri più indifendibili.

La serie è stata presentata in questi giorni al Roma Fiction Fest, dove abbiamo incontrato alcuni dei protagonisti che ai microfoni di Rai.tv hanno tracciato il profilo dei loro personaggi.

Nel cast, tra gli altri, Bebo Storti interpreta Alfredo Calligaris, il dirigente di partito che sostiene la candidatura di Zucca, un “trafficone” che conosce bene il mondo della politica perché è passato da un partito all’altro cercando sempre di restare a galla, anche grazie a una notevole dose di ipocrisia e pelo sullo stomaco.

Lunetta Savino invece è Bianca De Mojana, il capo staff della campagna di comunicazione di Piero Zucca, che considera il candidato un vero inetto, ma, essendo molto ambiziosa, cinica e spregiudicata, accetta la sfida: trasformare l’ex postino in un politico credibile, o, soprattutto vendibile.

Ogni puntata è ambientata interamente in una location ed è raccontata attraverso un solo punto macchina, di lunghezza focale variabile. Una scelta stilistica molto netta, che tende a mettere al centro del racconto i personaggi, il dialogo e i tempi degli attori. Il frequente cambio di location tra le diverse puntate permette, tuttavia, di diversificare facilmente ambienti e situazioni.

Tratto dal format francese di grande successo, Hénaut Président! di Michel Muller, Il Candidato, diretto da Ludovico Bessegato (già regista e ideatore della web serie Kubrick - Una Storia Porno), è un nuovo prodotto crossmediale della CROSS Productions di Rosario Rinaldo. Dopo la positiva esperienza di Una Grande Famiglia - 20 anni prima, anche Il Candidato punta ad avere come destinazione sia il piccolo schermo che il web.

L’adattamento italiano è curato dagli autori de La Buoncostume, sigla dietro la quale si nascondono quattro giovani sceneggiatori: Carlo Bassetti, Fabrizio Luisi, Simone Laudiero, Pier Mauro Tamburini.

Il Format…

Ogni puntata è ambientata interamente in una location ed è raccontata attraverso un solo punto macchina, di lunghezza focale variabile. Una scelta stilistica molto netta, che tende a mettere al centro del racconto i personaggi, il dialogo e i tempi degli attori. Il frequente cambio di location tra le diverse puntate permette, tuttavia, di diversificare facilmente ambienti e situazioni.

I personaggi…

Il Candidato Filippo Timi è Piero Zucca
Piero Zucca (Filippo Timi)
È il candidato Premier. Fino a poco tempo fa era un semplice postino dall’animo candido e il basso quoziente intellettivo. Poi una serie di rocambolesche circostanze lo hanno portato a vincere le primarie di un importante partito italiano e a correre per la Presidenza del Consiglio.
A detta del suo stesso staff, “Piero Zucca” è il peggiore candidato che abbiano mai avuto. E sarà difficile dargli torto.

Il Candidato Lunetta Savino è Bianca De Mojana
Bianca De Mojana (Lunetta Savino)
È la direttrice della comunicazione della campagna di Piero Zucca. Donna di grande esperienza, cinica e spregiudicata, in passato ha coordinato le campagne più importanti della storia repubblicana. La campagna Zucca può essere la sua grande occasione per tornare in pista e dimostrare a tutti di essere ancora la numero uno. Per questo Bianca sarà ancora più risoluta e machiavellica di come è sempre stata, dirigendo in modo dispotico il team che la fiancheggia.

Il Candidato Bebo Storti è Alfredo Calligari
Alfredo Calligari (Bebo Storti)
Importante dirigente del partito che sostiene la candidatura di Zucca, Alfredo è in qualche modo l’ufficiale di collegamento tra il Palazzo e la campagna. Uomo di grande esperienza, in trent’anni di politica ha bazzicato un po’ in tutte le formazioni e ha avuto ruoli in quasi tutti i governi. Poi un brutto affare di tangenti ha stoppato la sua ascesa, relegandolo per sempre in ruoli gregari di coordinamento.
La politica ha sviluppato in Alfredo una certa ipocrisia e un pelo sullo stomaco invidiabile, oltre che un fortissimo istinto di sopravvivenza.
Non ha più lo smalto dei vecchi tempi del maggioritario né gli ideali della prima repubblica. Ormai Alfredo si limita a rimanere a galla ed assecondare l’opinione dominante. Qualunque essa sia.

Il Candidato Antonio Catania è Claudio Sereni
Claudio Sereni (Antonio Catania)
Autentico gregario del partito, Claudio viene inizialmente affiancato a Zucca come suo consulente politico, ma la sua avventura dura poco. Dopo poche settimane viene arrestato per un numero ragguardevole di reati.

Il Candidato Christian Ginepro è Massimo Guastella
Massimo Guastella (Christian Ginepro)
Capo ufficio stampa e Pr della campagna, Massimo è il prototipo del milanese yuppie: esagitato, traffichino, trascinatore e sempre in pista. Dorme 3 ore per notte, conosce tutti e ha le mani in pasta dappertutto. Stando a quello che lui dice non c’è un problema che non possa risolvere, non c’è una persona a cui non possa arrivare, non c’è nulla che non si possa fare. Peccato che si tratti spesso di spacconate mal sopportate dal resto della truppa, in particolare da Marcello Zeno, con il quale ha sviluppato una certa rivalità.

Il Candidato Flavio Furno è Zeno Miranda
Zeno Miranda (Flavio Furno)
Scrittore dei discorsi e responsabile New Media della campagna. Zeno ha poco più di 30 anni e una passione sfrenata per Obama e David Foster Wallace. Ha studiato all’estero, cosa che cerca sempre di ricordare a tutti, e ha ambizioni sconfinate. Per lui, Piero Zucca e il resto dello staff sono un branco di ignoranti, con cui accetta di collaborare al solo scopo di fare un po’ di esperienza in attesa di piazze più importanti.
Nonostante la spocchia e lo scetticismo di base, rimane un primo della classe e quindi non lesina impegno ed entusiasmo.

Il Candidato Marina Rocco è Noemi Veron
Noemi Veron (Marina Rocco)
Stylist e curatrice dell’immagine di Piero Zucca. Tanto brava con forbici e fondo tinta, quanto svampita e fuori luogo ogni volta che apre bocca. È forse l’unica in tutto lo staff a credere davvero alle potenzialità politiche e umane di Piero Zucca, che ammira moltissimo e sogna segretamente di sposare.

Altri personaggi…

Il Candidato gli altri personaggi
Giulio Santachiara (Massimo Ghini)
Ex magistrato e ora candidato premier per una coalizione progressista, è il favorito nei sondaggi ed è, di fatto, il vero antagonista di Piero Zucca.

Cecilia Zucca (Lucia Mascino)
Moglie di Piero Zucca e infermiera, vive con disagio la discesa in campo di suo marito e in particolare le continue manipolazioni del suo staff.

Feffo (Maccio Capatonda)
Comico scalcinato ingaggiato per fare l’imitazione di Piero Zucca, data la totale assenza di sue imitazioni nei programmi televisivi.

Rocco Mayer (Fabrizio Luisi)
Sondaggista svogliatissimo e raccomandato che affianca il nostro team nella campagna elettorale.

Ivana Spagna (nel ruolo di se stessa)
Artista internazionale ingaggiata dallo staff per eseguire l’inno  “Zucca Presidente”.

I nazisti (The Pills)
Come in The Blues Brothers, anche nel Candidato c’è un gruppo di Nazisti che ha preso in antipatia il gruppo dei protagonisti.

Cross Productions in collaborazione con Rai Fiction presenta Il Candidato. Regia Ludovico Bessegato. Sceneggiatori La Buoncostume ovvero Carlo Bassetti, Fabrizio Luisi, Simone Laudiero, Pier Mauro Tamburini. Aiuto Regia Marco Foti. Direttore della Fotografia Beppe Gallo. Scenografia Mario D’Angelo. Costumi Sara D’Angelo. Musiche Autori vari. Montaggio Ludovico Bessegato. Organizzatore Generale Luca Bitterlin. Produttore Rosario Rinaldo. Prodotto da Cross Productions Srl. In collaborazione con Rai Fiction. Produttore RAI Alessandra Ottaviani. Ufficio stampa Cross Productions NI.CO Srl di Nicoletta Strazzeri.