giovedì 27 novembre 2014

Tale e Quale Show 4, venerdì 28/11/2014 l’undicesima puntata con il Gran Finale e la proclamazione del Campionissimo

Rita Forte è Dionne Warwick a Tale e quale show
Rita Forte interpreta Dionne Warwick a Tale e Quale Show 4

Venerdì 28 novembre 2014, alle 21.15 su Rai 1 termina il Torneo con l’undicesima e ultima puntata di Tale e Quale Show 4, il super-varietà condotto in diretta da Carlo Conti per la regia di Maurizio Pagnussat.

Una Finalissima davvero imperdibile per Tale e Quale Show, il programma record di ascolti, che domani sera chiude un’altra fortunatissima edizione e assegna l’ambito titolo di Campionissimo 2014.

Sulla rete ammiraglia Rai, saranno protagonisti indiscussi i sei artisti arrivati primi in classifica durante questa quarta edizione vinta da Serena Rossi, seguita da Valerio Scanu, Matteo Becucci, Roberta Giarrusso, Alessandro Greco e Rita Forte e i sei Campioni del 2013 Amadeus, Fiordaliso, Attilio Fontana, Clizia Fornasier, Fabrizio Frizzi e Silvia Salemi.

Dopo un’ultima settimana di prove a suon di musica e passi di danza insieme ai coach Emanuela Aureli, Maria Grazia Fontana, Dada Loi e Silvio Pozzoli, al maestro Pinuccio Pirazzoli e al coreografo Fabrizio Mainini, i 12 provetti imitatori saranno pronti per la sfida finale, che porterà sul gradino più alto del podio il Campionissimo 2014.

Alessandro Greco proporrà il “molleggiato” Adriano Celentano, Fabrizio Frizzi sarà l’icona del rock Vasco Rossi e Rita Forte si trasformerà in Gigliola Cinquetti, Roberta Giarrusso sarà Malika Ayane, Fiordaliso imiterà Rita Pavone e Valerio Scanu il “reuccio” Claudio Villa.

Anche in questa puntata, spazio alle grandi star internazionali. I protagonisti in gara, infatti, saranno chiamati a riprodurre vere e proprie leggende musicali: Silvia Salemi sarà la divina Maria Callas, Serena Rossi celebrerà il ricordo di Whitney Houston, Attilio Fontana renderà omaggio a John Lennon e Matteo Becucci al leader dei Queen, Freddie Mercury.

Infine, Amadeus interpreterà il cantante King Africa e Clizia Fornasier sarà Debbie Harry dei Blondie.

A decretare la classifica finale che permetterà di eleggere il Campionissimo 2014 di Tale e Quale Show, oltre al voto dei giurati Loretta Goggi, Christian De Sica, Claudio Lippi e al voto espresso da ogni protagonista a favore di un altro sfidante, anche il Televoto del pubblico a casa, che nel corso della diretta potrà votare attraverso i numeri 894.424 da telefono fisso e 475.475.0 sms da telefono mobile.

Prima del tanto atteso verdetto finale, un’altra esibizione dell’outsider Gabriele Cirilli, il re delle missioni impossibili, che dovrà trasformarsi in una delle Sorelle Bandiera per dar vita a una divertentissima performance insieme a due misteriosi volontari.

Tale e Quale Show, leader incontrastato del venerdì sera per dieci settimane consecutive, giunge così all’undicesima e ultima puntata, confermandosi il programma d’intrattenimento più visto di questo inizio di stagione, con puntate che hanno superato i 6.600.000 telespettatori e sfiorato il 29% di share. Un risultato grandioso, frutto del lavoro dei Vip in gara, ma anche della straordinaria “macchina” organizzativa guidata da Carlo Conti e coordinata da autori e responsabili di produzione, uno staff di tecnici, truccatori, costumisti e parrucchieri che hanno dato vita, di settimana in settimana, a incredibili trasformazioni.

Dalla prima puntata sono stati imitati 159 personaggi (132 dal cast e 27 da Gabriele Cirilli), che hanno richiesto 1.001 ore di preparazione per il canto, 286 ore per la recitazione, 143 per il ballo, con 149 brani musicali eseguiti. E ancora: 143 le ore di prove per i costumi, 1.716 ore di trucco (tra prove, prova generale e diretta), 159 parrucche e ben 1.859 protesi, realizzate per le diverse prove e per la diretta.

Tale e Quale Show, prodotto da Rai 1 in collaborazione con Endemol Italia e tratto dal format spagnolo Tu Cara me Suena, è scritto da Carlo Conti, Ivana Sabatini, Emanuele Giovannini, Leopoldo Siano, Mario D’Amico e Andrea Lo Vecchio. Le musiche sono del maestro Pinuccio Pirazzoli, le coreografie di Fabrizio Mainini, la scenografia di Riccardo Bocchini. La regia è di Maurizio Pagnussat.