domenica 1 marzo 2015

Boss in incognito 2, lunedì 2/3/2015 la decima puntata con Gianluca Mech

Boss in incognito 2 - Gianluca Mech
Boss in incognito 2 - Gianluca Mech

Lunedì 2 marzo 2015 alle 21.10 su Rai 2 andrà in onda la decima e ultima puntata di Boss in incognito 2, il reality condotto da Costantino della Gherardesca. Dieci “capi” e una stessa sfida: lavorare per una settimana ai livelli più bassi della propria azienda, sotto mentite spoglie.

L’ultimo appuntamento con Boss in incognito 2, il programma prodotto in collaborazione con Endemol Italia, avrà per protagonista Gianluca Mech, discendente da una dinastia di “decottisti” che ha origini nel ’500.

I segreti della “Decottopia”, ricette passate di generazione in generazione a un solo membro della famiglia, gli sono stati tramandati dal padre. Negli anni ’70-80’, però, la “Decottopia” è entrata in crisi e per la famiglia Mech l’unico modo per vendere gli infusi che preparavano era sotto forma di amaro. La vendita avveniva porta a porta: il padre distillava il liquore nel suo laboratorio e la madre era addetta alla vendita ambulante.

Negli anni successivi, Gianluca, nonostante diverse difficoltà, si è impegnato moltissimo per la sua azienda, anche per cercare una soluzione all’obesità. Suo padre, infatti, è scomparso proprio per cause connesse a questo stato e Gianluca, che allora era in sovrappeso, ha iniziato a studiare il modo di tirar fuori le proprietà dimagranti dai suoi decotti e dalle sue erbe.

È nato così il protocollo dietetico da lui brevettato che ha esportato in tutto il mondo e che ha trasformato l’attività di famiglia in una vera e propria azienda di successo.

Nella puntata con finale a sorpresa, il Boss in incognito, si infiltrerà nella sua azienda come magazziniere, imbottigliatore, estetista, rappresentante e addirittura barman. Ma la difficoltà più grande sarà camuffarsi, visto che lui stesso è testimonial delle campagne pubblicitarie della sua azienda, e, per questo motivo, riconoscibilissimo. Riuscirà, grazie al trucco, a nascondere la sua vera identità ai suoi dipendenti?