giovedì 25 giugno 2015

Una notte per Caruso 2015, Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio conducono il tradizionale appuntamento dedicato al celebre tenore

Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio
Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio
Venerdì 26 giugno, torna dalla Marina Grande di Sorrento “Una notte per Caruso 2015”, l’appuntamento estivo con la prima serata di Rai1 intitolato alla figura dei più celebri tra i tenori italiani, Enrico Caruso.

La conduzione di “Una notte per Caruso 2015” è affidata anche quest’anno alla coppia Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio.

Tra le sorprese della serata, l’omaggio al grande Pino Daniele, al paroliere napoletano E. A. Mario ed ai cent’anni de “‘O surdato ‘nnammurato”, del sorrentino Aniello Califano.

Ogni anno il programma segue un percorso storico-musicale e propone un tema: questa volta il soggetto riguarda le canzoni per la pace, ovvero come la musica rappresenti un potente antidoto alle tensioni sociali e un altrettanto efficace stimolo all’aggregazione popolare.

Va ricordato che lo stesso Enrico Caruso, chiamato alle armi, venne congedato soltanto un mese dopo perché i superiori affascinati dalla sua voce vollero continuasse a coltivarla lontano dalle caserme.

Da “‘O surdato ‘nnammurato” a “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”, da “Girotondo intorno al mondo” a “Un mondo d’amore”, la serata si svolgerà lungo una rassegna di brani di tutti i tempi composti e cantati per esortare l’amicizia, incoraggiare la fratellanza, indurre alla serenità come in quella meravigliosa ode alla distensione riconoscibile nella poesia scritta da Eduardo De Filippo nel 1948: “Io vulesse truvà pace”.

Cantanti ed attori famosi si alterneranno sul palco per dare il proprio contributo al tema e esecuzioni emozionanti e sorprendenti. Oltre a Tullio De Piscopo, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Elisabetta Serio e Rosario Iermano, che regaleranno un tributo a Pino Daniele.

L’inedita coppia Enzo Gragnaniello e Serena Rossi eseguirà “Donna” e “Cu’mme”e alla giovane cantante napoletana sarà affidato il compito di interpretare anche “Torna a Surriento”.

Intense e trascinanti le canzoni scelte per Patty Pravo, entrambe firmate da personalità di spicco: “Un senso” di Vasco Rossi e “Les etrangers” di Lucio Dalla.

Attilio Fontana proporrà una sua versione di “Russian” di Sting e Suor Cristina canterà “L’essenziale” di Marco Mengoni e “Beautiful That Way”, colonna sonora del film “La vita è bella” di Roberto Benigni.

Manuela Villa interpreterà “‘O surdato ‘nnammurato”, scritto esattamente un secolo fa, nel 1915, dal sorrentino Aniello Califano.

Tra le sorprese, anche un omaggio ad un grande autore della canzone italiana E. A. Mario, pseudonimo di Giovanni Ermete Gaeta, il paroliere napoletano che ha firmato motivi memorabili come “Balocchi e profumi”, o “Tammurriata nera”.

“Le rose rosse”, in assoluto la prima canzone contro la guerra composta nel 1919, caratterizzerà l’apertura della serata mentre “La leggenda del Piave”, un brano considerato Inno nazionale in memoria dei caduti della prima guerra mondiale, sarà al centro di un evento particolare legato alla controversa vicenda dei diritti mai riconosciuti a E. A.Mario, che vedrà coinvolti sul palco il presidente della SIAE Filippo Sugar e gli eredi del compositore.

Il “Premio Caruso 2015” sarà consegnato al tenore Vittorio Grigolo, tra i più famosi al mondo.