mercoledì 4 febbraio 2015

Le Iene Show, giovedì 5/2/215 la seconda puntata: intervista a un cecchino specializzato, l'eutanasia

Le Iene - Ilary Blasi e Teo Mammucari - foto Vincenzo Di Cillo
Le Iene - Ilary Blasi e Teo Mammucari (foto Vincenzo Di Cillo)

Giovedì 5 febbraio 2015 alle 21.10 torna in diretta su Italia 1 Le Iene Show, con la seconda puntata in prima serata presentata da Ilary Blasi, Teo Mammucari e la Gialappa’s Band (Giorgio Gherarducci, Marco Santin e Carlo Taranto).

Tra i servizi della puntata:

Le Iene mostrano un filmato esclusivo con le immagini di un cecchino mentre colpisce il suo bersaglio. Per capire chi sono queste persone, come agiscono e perché, Luigi Pelazza si è recato nei Balcani, dove ha intervistato un cecchino specializzato che in nove anni ha ucciso quasi cinquanta persone.

Matteo Viviani intervista tre persone affette da gravissime malattie, diverse tra loro e in differenti stadi, che un giorno vorrebbero poter essere libere di porre fine alle loro sofferenze tramite l’eutanasia. Dopo aver ripercorso le loro storie e aver sentito le loro opinioni sugli aspetti etici legati all’eutanasia, la Iena fa il punto sull’aspetto legislativo. In Italia chi la pratica a una persona che la richiede rischia fino a 15 anni di carcere.

La prima proposta di legge per l’eutanasia è stata presentata nel 1985, a cui poi ne sono seguite tante altre. L’ultima proposta di legge di iniziativa popolare risale ad un anno e mezzo fa, ma anche questa è stata ignorata.

Proprio qualche settimana fa un gruppo di malati, medici, infermieri, politici, intellettuali e scienziati, come Umberto Veronesi, Maurizio Costanzo, Emma Bonino e molti altri, ha lanciato un video, promosso dall’Associazione Luca Coscioni, in cui viene rivolto un appello agli Onorevoli parlamentari affinché venga regolamentata l’eutanasia.

Le Iene tornano ad occuparsi del caso di Tommaso e di Elisabetta, i due ragazzi italiani che qualche giorno fa sono stati scarcerati dal carcere di Varanasi, a seguito dell’annullamento da parte della Corte Suprema Indiana della sentenza di condanna all’ergastolo per la morte di Francesco Montis. I due giovani erano stati arrestati nel febbraio 2010 e condannati all’ergastolo un anno dopo, con l’accusa di aver ucciso un amico in una pensione di Varanasi, dove i tre si erano recati per una vacanza. Matteo Viviani racconta la loro storia e ripercorre l’iter processuale con tutte le contraddizioni e le falle che lo hanno contraddistinto. Inoltre, la Iena si reca all’aeroporto di Malpensa per accogliere con famigliari e amici i due ragazzi al loro arrivo in Italia e accompagna Tommaso ad Albenga, a casa sua, per documentare il suo primo giorno di libertà.

Il Trio Medusa torna a vestire la divisa delle Iene e si reca davanti al Parlamento. Gabriele, Furio e Giorgio, armati di parrucca e microfono, si esibiscono in una nuova e “inedita” versione di “Cicale” di Heather Parisi, dedicata all’elezione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e invitano i parlamentari a fare lo stesso.