venerdì 31 gennaio 2014

Mediaset non rinnova il contratto per Italia’s Got Talent

Italia's-got-talent-logo-1

Incredibile ma vero, la notizia è stata comunicata ufficialmente: Mediaset ha deciso di non rinnovare il contratto con Fremantle Media per i diritti di Italia’s Got Talent.

Una notizia davvero clamorosa da parte dell’azienda del biscione che ha scelto di rinunciare a uno dei programmi di maggiore successo delle proprie reti, dopo cinque edizioni che hanno consacrato Italia’s Got Talent ai vertici dei risultati d’ascolto.

«Mediaset ha giudicato inaccettabili le condizioni richieste dal detentore del diritto che pretendeva di triplicare il costo a puntata del programma senza alcuna motivazione razionale. L’impianto artistico e produttivo che ha costituito l’efficacia della trasmissione è stato infatti creato da Mediaset e Fascino fin dall’esordio: una giuria composta da numeri uno, l’attenta selezione dei concorrenti, la forza unica di Canale 5 che lo porta nelle case degli italiani.

E proprio per non privare il grande pubblico di un genere che rischia di scomparire dalla tv gratuita a favore di operatori a pagamento disposti a superare qualsiasi parametro di mercato - fenomeno già registrato con alcuni sport motoristici e con un altro talent show oscurati dalla tv generalista – Mediaset si sta muovendo autonomamente.

Resta il fatto che Mediaset ritiene fortemente scorretto l’espediente di far lanciare un prodotto da una tv generalista che lo ha costruito e ci ha investito per anni rendendolo il successo che è, e poi al momento del rinnovo pretendere cifre astronomiche per far pagare il valore a chi quel valore ha creato.

Se altri sono disposti ad accettare condizioni capestro pur di sottrarre un successo al grande pubblico della tv gratuita, si accomodino. Mediaset procederà sulla propria strada.»

Questo il comunicato ufficiale rilasciato alcuni minuti fa da Mediaset.

Ora resta da capire dove andrà a finire la nuova edizione di Italia’s Got Talent e sembra che Sky sia già in prima linea per l’acquisto dei diritti.

Ricordo che il programma è una co-produzione tra la Fascino di Maria De Filippi e Fremantle, ma la titolarità dei diritti appartiene alla società guidata da Lorenzo Mieli.

In caso di passaggio alla rete satellitare il programma perderebbe uno dei suoi punti di maggiore forza e cioè la giuria formata da Maria De Filippi e Gerry Scotti, legati ad un contratto in esclusiva con Cologno Monzese.

Aggiornamento: in un comunicato Fremantle Media Italia rende noto di aver concluso un accordo con Sky Italia per la produzione in esclusiva su Sky Uno HD delle prossime due stagioni di Italia’s Got Talent. Il talent show verrà prodotto interamente da Fremantle Media come in tutti i paesi in cui la società opera.