venerdì 10 aprile 2015

Senza Parole, Antonella Clerici racconta le storie di chi vuole comunicare qualcosa di importante

Senza Parole - Antonella Clerici
Senza Parole - Antonella Clerici

Prende il via sabato 11 aprile alle 21.10, in diretta dall’Auditorium Rai del Foro Italico di Roma, Senza Parole, il nuovo show del sabato sera di Rai1, condotto da Antonella Clerici.

Otto puntate, in prime time, per un nuovo varietà incentrato sui sentimenti che mette le emozioni al centro dello spettacolo.

Senza Parole racconterà le storie vere di chi vuole comunicare qualcosa di importante e non ha mai trovato il coraggio, le parole, il tempo, ma soprattutto il modo giusto per farlo, a una persona cara, un familiare, un amico o anche a un’intera comunità.

Protagonista assoluta della trasmissione è la gente comune che, raccontando ad Antonella Clerici le proprie storie, potrà far recapitare dei messaggi molto speciali, anche grazie all’aiuto di personaggi famosi e spettacolari performance artistiche “personalizzate” per ogni storia. Chiedere perdono, ritrovare qualcuno, rivelare un segreto, fare una proposta di matrimonio sono solo alcune delle emozionanti sorprese che riserva il nuovo grande show di Rai1.

Le emozioni raccontate in ogni storia daranno vita a performance artistiche: coreografie, musica, proiezioni di immagini, create ad hoc per questo show, in cui la vita delle persone è protagonista indiscussa.

Ospite della puntata di sabato 11 aprile sarà Arisa, un grande nome della musica italiana che si è lasciata alle spalle da poco il grande successo della co-conduzione del Festival di Sanremo.

Tra le varie esibizioni, ci sarà quella dei Die Mobiles, compagnia di artisti che porta in scena suggestivi giochi di luci ed ombre.

Un sabato ricco di emozioni, di magia e di incredibili sorprese per far rimanere “senza parole” sia i protagonisti delle storie sia il pubblico a casa.

Senza Parole, prodotto da Rai1, in collaborazione con Ambra Banijay Italia, è un programma di Filippo Cipriano, scritto con Ivano Balduini, Matteo Catalano, Eleonora Fiorini, Giona Peduzzi e Francesco Valitutti. La regia è firmata da Sergio Colabona.