mercoledì 18 dicembre 2013

Emozioni - Anime in volo: Patty Pravo e Elisa protagoniste della puntata di giovedì 19/12/2013 su Rai 2 in prima serata

patty-pravo-3elisa-1

Giovedì 19 dicembre 2013 alle 21:10 su rai 2 Elisa e Patty Pravo saranno le protagoniste della nuova puntata di “Emozioni” dal titolo “Anime in volo”.

Nicoletta Strambelli, in arte Patty Pravo, è considerata l’ultima diva della canzone italiana. Dagli esordi al Piper Club di Roma ai grandi successi, la storia dell’artista è fatta di numerose cadute, che ogni volta sono sempre state seguite da altrettante rinascite.

Nata a Venezia, Patty manifesta subito interesse per la danza, la musica e lo spettacolo. Da ragazza decise di andare a Londra per imparare l’inglese: lì sentì parlare per la prima volta del Piper di Roma. Così decise di tornare in Italia a Roma. Qui un gruppo formato da Renzo Arbore, Luigi Tenco, Gianni Boncompagni e il proprietario Alberigo Crocetta stanno cercando “la ragazza del Piper”.

Lo stesso Crocetta la porterà alla RCA e le venne fatto incidere “Ragazzo triste”, il suo primo grande successo, cover di “But you’re mine” di Sonny Bono. Patty ha un’immagine magnetica ed energica che la farà diventare simbolo dell’emancipazione femminile e idolo beat. Successivamente arrivano i trionfi con “La bambola”, “Il paradiso”, “La spada nel cuore” e “Pazza idea”.

Il programma presenterà anche tutte le partecipazioni a “Sanremo” dell’artista, tra cui quella del 1997 con il brano “E dimmi che non vuoi morire” scritto per lei da Gaetano Curreri e Vasco Rossi.

Nel corso della puntata non mancheranno ricordi e testimonianze di Gaetano Curreri degli Stadio, chitarrista Tomasi, Renzo Arbore, Maurizio Vandelli, Porcarelli, Gordon Faggeter, Dossena, Migliacci, Riccardo Fogli, Enrico Rovelli, Daniele Stroppa, Carlo Conti e Giuliano Sangiorgi.

Nella seconda parte “Emozioni” ripercorrerà la carriera di Elisa Toffoli, in arte Elisa. L’artista è nata a Trieste il 19 dicembre 1977, ma cresciuta a Monfalcone in provincia di Gorizia dove ancora risiede. Una terra di contrasti, un’area industriale incastonata in uno scenario naturale incontaminato, una terra che la influenzerà moltissimo.

Elisa inizia a comporre a  soli dieci anni, quando le regalano la prima chitarra, e fin da subito scrive e canta rigorosamente in inglese. A tredici anni, nel 1990, faceva la parrucchiera, quando comincia ad esibirsi come corista, cantante e musicista in vari gruppi locali, sperimentando diversi generi musicali: dallo swing al punk. Scoperta da Caterina Caselli a soli 16 anni, viene mandata a Berkley in California per lavorare con Corrado Rustici al primo album “Pipes & Flowers” (250 mila copie vendute in Italia) cantato  interamente in inglese.

La fama arriva quando nel 2001 Elisa vince il “Festival di Sanremo” con “Luce (Tramonti a nord est)” un brano precedentemente scritto in inglese e tradotto con l’aiuto di Zucchero.

Il legame tra Elisa e lingua inglese rimane comunque molto saldo e il percorso per arrivare a “L’anima vola”, il suo primo album interamente in italiano, dura 12 anni e passa attraverso canzoni meravigliose come “Heaven Out of Hell”, “Rainbow”, “Dancing”, cover indimenticabili come “Almeno tu nell’universo” e preziose collaborazioni come “Gli ostacoli del cuore” e “Ti Vorrei Sollevare”.

Un percorso quello dall’inglese all’italiano, che è anche e soprattutto un cammino di svelamento, attraverso il qual Elisa progressivamente si manifesta così com’è al mondo, con la sua bellezza, la sua fragilità, la sua difficoltà.

Con le testimonianze della madre e della sorella di Elisa, e di colleghi artisti come Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Ligabue, e Fiorello, la trasmissione scoprirà retroscena inediti della carriera e della cantante, che per la prima volta si racconta a tutto tondo, mostrando lati del suo carattere e del suo essere artista diversi da quelli che il pubblico ha imparato a conoscere negli anni. Fino a diventare l’artista dal piglio internazionale, che collabora con Ennio Morricone, Quentin Tarantino, Sandro Veronesi, Tina Turner, Tiziano Ferro, Luciano Ligabue e tanti altri.

Il lungo percorso con la migliore musica italiana ed internazionale, con la musica classica e con la danza, proseguirà poi lunedì 23 dicembre, in seconda serata con i Ricchi e Poveri; martedì 24 dicembre, in prima serata, con il Concerto di Natale con Patti Smith, Alex Britti e Dolores O’Riordan; giovedì 26 dicembre, in prima serata con il talento di Roberto Bolle; giovedì 26 dicembre, in seconda serata con il musical “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo”; lunedì 30 dicembre, in seconda serata, con Francesco Guccini; mercoledì 1 gennaio, alle ore 14.05 con il Concerto di Capodanno da Vienna; mercoledì 1 gennaio, in prima serata con Andrea Bocelli.