mercoledì 5 marzo 2014

Il Musichione, Elio e le Storie Tese nel nuovo game show musicale di Rai 2

il-musichione-logo-4

Da giovedì 6 marzo 2014 alle 22.55 su Rai 2, arriva Il Musichione, il nuovo programma presentato dagli Elio e le Storie Tese.

Il Musichione è un gioco musicale, con tutti gli elementi e i luoghi comuni tipici del genere: il presentatore, il notaio, l’esperto, le domande, le ballerine e il giocone finale… ma stravolti e reinterpretati alla maniera degli Elio e le Storie Tese.

Un programma che - strizzando l’occhio al “Musichiere”, l’indimenticabile gioco musicale che la Rai mandò in onda dal 1957 al 1960 - si propone di raccontare, con tono leggero e comico, la musica e i suoi interpreti.

Il Musichione, con ospiti simpatici e canzoni/con giochi appassionanti e intelligenti/con sfide mozzafiato molto belle” sintetizzano Elio e le Storie Tese nella canzone che fa da sigla di testa del programma (in distribuzione digitale da lunedì 3 marzo): una gara, dunque, che farà da fil rouge alla puntata per suscitare curiosità in quella parte di pubblico che vuole vedere come andrà a finire.

Ma la vocazione di Elio e le Storie Tese alla divulgazione della musica - anche quella apparentemente meno popolare - troverà nella “scusa” del quiz un contesto più creativo, sempre per parlare del mondo delle sette note. Perché i conduttori non si limiteranno a parlare di musica, ma la suoneranno anche, aggiungendo spettacolo allo spettacolo.

A fare da “concorrenti” nel loro game-show Elio e le Storie Tese chiamano cantanti e musicisti a cui sono legati da amicizia e stima, perché vengano a raccontare se stessi e il proprio rapporto con la musica. Sia scherzandoci sopra, sia con un intento più serio e divulgativo. E naturalmente per suonare “qualcosa di mai ascoltato prima” insieme alla band di “Italia sì, Italia no”.

Ospiti del Musichione non sono soltanto i musicisti ma anche personaggi del cinema, della TV, dello sport, del giornalismo e dell’attualità. Tutti chiamati a far parte di un happening divertente e divertito, dove la passione per la musica è un punto fermo… tutto il resto assolutamente no.

Ospiti della prima puntata sono Pippo Baudo e il chitarrista Franco Cerri, mentre i cantanti Mietta e Nek saranno i primi concorrenti della trasmissione che si “sfideranno” per ottenere il miglior punteggio nel gioco tra le domande a risposta multipla, le manche, le prove pratiche e il “giocone” finale. Tutto alla presenza di un notaio. Ci saranno poi gli esperti e le ballerine. Eppure, il Musichione, non è un vero e proprio quiz.

Durante la conferenza stampa di presentazione Elio e le Storie Tese hanno detto:

«Sarà un quiz, ma spesso verrà interrotto […] Non è un format comprato all’estero, ma uno sformat, dolce e caldo come quelli della nonna […] Avremo anche l’HD, ma inteso come il latte: cioè non scade mai».

Mentre gli autori hanno sottolineato:

«Quella del quiz musicale è una confezione riconoscibile dal pubblico, che permetterà a Elio e le Storie Tese di giocare con un linguaggio televisivo ben radicato nel nostro immaginario pop e con la “televisività” in generale».

Il Musichione, insomma, sarà uno show che romperà gli schemi per affiancare con un prodotto totalmente Made in Italy la grande famiglia di format internazionali che rendono ormai la Tv troppo uguale a se stessa.