domenica 3 agosto 2014

Zelig riparte il 9 ottobre con una nuova squadra di conduttori che si daranno il cambio in ogni puntata

zelig-1
Nuove anticipazioni sullo show comico Zelig in partenza il prossimo 9 ottobre su Canale 5, arrivano ancora una volta dal settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni”.

La 18ª edizione dello storico cabaret Mediaset è ormai quasi pronta a riaprire i battenti e i preparativi per questa scoppiettante nuova edizione sono a buon punto.

Un’autentica rivoluzione attende il pubblico di Canale 5, come rivelano al settimanale Gino & Michele e Gianfranco Bozzo, “papà” dello show comico:
«Avremo dieci coppie di conduttori, formate da qualcuno che ha fatto la storia di Zelig e da un esterno […] Quest’anno abbiamo scelto una nuova formula. Se bisogna fare i cambiamenti che siano rivoluzionari, a partire dalla conduzione. La base, che sono i comici, però non cambia. Zelig è il marchio che ha lanciato la comicità in Italia e non ha eguali sia in teatro che in tv».
Come anticipato, ad inaugurare la nuova stagione di Zelig sarà la coppia formata da Michelle Hunziker e Rocco Papaleo, mentre, continuano gli autori nell’intervista:
«…nella seconda puntata ci saranno Mr. Forest, Bianca Balti e la Gialappa’s Band. Nella terza arriveranno Claudia Gerini ed Enrico Brignano. E poi a seguire Ale e Franz con Ambra Angiolini, Geppi Cucciari e Teresa Mannino, che avranno come ospiti Paola Cortellesi e Raoul Bova».
 
Sono passati 18 anni di grandi successi ed è arrivato il momento per il cabaret di rimettersi in gioco per andare incontro ai gusti del pubblico:
«La tv è cambiata. O crei degli eventi unici o il pubblico si divide tra i tanti canali del satellite e del digitale terrestre. Ma noi in questa edizione vogliamo creare un evento in ogni puntata».
In tutti questi anni il cabaret di Zelig ha sfornato tantissimi comici di razza e vuole continuare a farlo sfruttando anche le potenzialità di Internet e dei nuovi format:
«Vediamo se esistono formule alternative di spettacolo, magari uno show che sia meno cabaret e più Web. C’è molta comicità in Rete, ma rischia di bruciarsi lì. E poi stiamo pensando ad un talent comico: in fondo Zelig è stato il primo talent non dichiarato, senza giuria ma con il pubblico».