lunedì 8 dicembre 2014

Il più grande pasticcere, martedì 9/12/2014 la terza puntata con Caterina Balivo

Il più grande pasticcere - Caterina Balivo
Caterina Balivo - Il più grande pasticcere

Martedì 9 dicembre 2014 alle 21.10 su Rai 2 andrà in onda la terza puntata de Il più grande pasticcere, il primo talent dove professionisti della pasticceria italiana si sfidano per diventare il migliore. Alla conduzione la freschezza e l’ironia di Caterina Balivo.

Decisamente a suo agio fra creme pasticcere e pan di Spagna, Caterina Balivo è una perfetta padrona di casa, abile nel destreggiarsi fra le crisi dei concorrenti e le decisioni spesso dure dei tre giudici: il padovano nato a Bruxelles Luigi Biasetto, il pugliese-romano che vive in Veneto, Leonardo Di Carlo e l’animatore dolciario della riviera romagnola Roberto Rinaldini.

I tre giudici più rigorosi d’Italia, campioni del mondo di pasticceria che non perdonano nulla hanno eliminato Silvia Federica Boldetti e Martina Presta nella scorsa puntata. Giada Baldari si è salvata per poco, ma fino a quando riuscirà a farla franca? Emilio Glorioso continua a soffrire la presenza del maestro Biasetto. Ce la farà a stupirlo? Gianluca Forino e Antonio Daloiso, entrambi campioni del mondo juniores di pasticceria, non hanno ancora mostrato le loro potenzialità. Tattica o emozione? Ora il cerchio si restringe.

A lottare per il titolo sono rimasti in sei: Giada Baldari (Napoli), Roberto Cantolacqua (Tolentino - Macerata), Antonio Daloiso (Barletta), Gianluca Forino (Roma), Emilio Glorioso (Palermo), e Naausica Viani (Bibbiano - Reggio Emilia).

Anche questa settimana inizieranno in accademia, uno contro l’altro, con una prova piena di insidie. Chi pensa che preparare una millefoglie o una Saint Honorè sia facile non conosce la pasticceria e soprattutto non conosce ancora il giudizio di tre giudici che non si accontentano, che vogliono sempre di più perché cercano il migliore. I due peggiori rimarranno in accademia a esercitarsi in vista della decisiva prova eliminatoria. Per i quattro migliori invece ci sarà un aereo che li porterà su un’isola dalle grandi tradizioni dolciarie.

Al cospetto del maestro Iginio Massari i concorrenti dovranno dimostrare a un gruppo di raffinati ospiti di conoscere la pasticceria locale. Alla fine della prova il maestro Massari sceglierà i due migliori – che accederanno direttamente alla prossima puntata – e condannerà i due meno convincenti a un’ulteriore sfida in accademia contro i due risultati peggiori nella prima prova. In palio, la permanenza in gara.

La prova eliminatoria sarà adrenalinica, emozionante e inattesa: mai i quattro pasticceri si sarebbero aspettati di dover affrontare un tale esame. Non sarà solo una sfida contro i giudici, ma soprattutto contro se stessi. Dovranno dimostrare di essere creativi, abili, reattivi e decisamente razionali. Ce la faranno a stupire i tre giudici? O qualcuno si lascerà prendere dall’ansia?

Alla fine, come sempre, tutto sarà nelle mani di Biasetto, Di Carlo e Rinaldini che ne promuoveranno due alla semifinale ed elimineranno inevitabilmente gli altri due.

Alla prossima puntata ne arriveranno solo quattro, quindi. La gara si fa sempre più affascinante e il livello tecnico è ormai altissimo.