domenica 19 aprile 2015

Si può fare 2, nella seconda puntata nuove entusiasmanti sfide

Si può fare 2 cast
Si può fare 2 cast

Lunedì 20 aprile alle 21.10 su Rai 1, Carlo Conti condurrà in diretta la seconda puntata dello show “Si può fare 2” con sei nuove sfide, tutte da giocare con impegno, ironia e un pizzico di incoscienza, per mettere alla prova l’abilità e il coraggio dei personaggi in gara.

Dei nuove puntate di sfide entusiasmanti durante le quali 12 volti noti del mondo dello sport, dello spettacolo e della televisione si affronteranno a coppie in esibizioni di abilità, destrezza ed arte varia.

I 12 concorrenti, 6 donne e 6 uomini, che si contenderanno la vittoria finale:

Per il parterre rosa, in gara l’attrice e showgirl Pamela Prati, la ballerina e showgirl Matilde Brandi, la modella venezuelana Mariana Rodriguez, l’ex velina Costanza Caracciolo, la modella e showgirl Juliana Moreira e l’ex atleta Fiona May;

La parte maschile invece sarà costituita dal campione di ciclismo Mario Cipollini, dall’attore comico Roberto Ciufoli, dal tuffatore Tommaso Rinaldi, dal campione di pallanuoto Amaurys Perez e dagli attori Simone Grechi e Biagio Izzo.

Nel secondo appuntamento con “Si può fare 2”, Fiona May e Matilde Brandi metteranno a dura prova il proprio fisico sull’altalena singola, mentre Simon Grechi e Biagio Izzo saranno protagonisti di un duello “ciclistico” con il bike trial.

Ginnastica protagonista nella sfida che vedrà affrontarsi Tommaso Rinaldi e Roberto Ciufoli: ad attenderli, la sempre affascinante Ruota di Rhon.

Mariana Rodriguez e Costanza Caracciolo saranno impegnate con la pole dance, nuova disciplina ginnica.

Si torna ai tempi della Belle époque con Juliana Moreira e Pamela Prati che si cimenteranno in una danza sempreverde: il can-can.

Infine, Amaurys Perez e Mario Cipollini dovranno contendersi il favore della giuria destreggiandosi con la giocoleria bandiere.

Di fronte ai concorrenti, preparati nelle diverse discipline da veri e propri maestri, tre giurati d’eccezione: Pippo Baudo, Amanda Lear e Jury Chechi, cui spetta il giudizio finale sulle 12 performance in gara.