domenica 29 maggio 2011

Voyager: nell’ultima puntata Le foglie del destino, l’incredibile storia di Joe Davis e le ultime novità sull’Area 51

naadi-shastra

Lunedì 30 maggio alle 21.00 su Rai 2 quarta e ultima puntata di questa stagione di “Voyager – Storie, mondi e meraviglie”, condotta come sempre da Roberto Giacobbo.

Tra gli argomenti della puntata: India, le foglie del destino. Roberto Giacobbo si è recato personalmente in India per indagare sul sogno più antico, forse più temuto ma tra i più affascinati dell’uomo: conoscere il proprio futuro.

Il nostro destino è già scritto? Esiste nel mondo un luogo dove il destino degli uomini è stato inciso su delle antichissime foglie di palma? Roberto Giacobbo è andato a Chennai, l'antica Madras, nell'India del Sud, dove ha scoperto un tempio in cui si pratica l’arte del Naadi Shastra, la lettura delle foglie di palma. Un volontario della squadra di Voyager si è sottoposto alla prova per ritrovare il proprio passato e ha scoperto un sorprendente futuro.

Ma non solo! L’incredibile storia di Joe Davis. Chi è quest’uomo? Nel più famoso e importante centro di ricerca del mondo, il Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Cambridge a Boston lo chiamano “Lo scienziato pazzo”: Joe Davis per molti anni ha vissuto come un barbone, ma poi è riuscito a convincere il rettore ad assumerlo come consulente. Di cosa si occupa? E perché le sue ricerche hanno lasciato il mondo della scienza a bocca aperta?

E ancora: L’Area 51. Le ultime novità sulla base militare più segreta al mondo. I racconti dei testimoni che affermano di avere lavorato all'interno dei suoi segretissimi laboratori, sono veritieri?