sabato 14 dicembre 2013

Grande Fratello: distrutta la Casa per un incendio

Grande-Fratello-1

La Casa del “Grande Fratello” è stata completamente distrutta da un incendio sviluppatosi questa notte in tutto il complesso che ospita il reality. La notizia è stata data alcuni minuti fa da Adnkronos.

Non sono ancora chiare le cause dell’incendio ma l’agenzia comunica che, oltre all’appartamento del “Grande Fratello” sono bruciate anche le strutture limitrofe adibite agli spazi funzionali del programma: il tugurio, le stanze segrete ecc.; oltre alla sala regia del programma.

Grande apprensione si stanno vivendo in questi momenti tra gli ambienti della produzione, Endemol, e Mediaset, perché il reality sarebbe dovuto iniziare il 23 gennaio su Canale 5 con la tredicesima edizione a oltre un anno di pausa da quella passata.

Aggiornamento delle 10.42: “Repubblica.it” fa sapere che per domare le fiamme altissime negli studi di Cinecittà sono intervenuti i pompieri con una decina di autobotti e con uno speciale mezzo antincendio arrivato dall’ aeroporto di Ciampino impiegato per domare le fiamme sulle piste di atterraggio.

L’incendio di questa notte è il terzo che si verifica negli studi di Cinecittà: a luglio del 2012 infatti è bruciato il Teatro 5, detto Teatro Fellini”; ad agosto del 2007 vennero distrutte dalle fiamme le scenografie esterne utilizzate per riprodurre l’antica Roma.

L’allarme è stato dato dalle guardie giurate in sevizio presso gli “Studios” che poco dopo la mezzanotte hanno sentito un forte odore di bruciato. Per spegnere il vasto incendio sono state necessarie diverse ore, con l’aggiunta della nebbia che ha reso ancora più difficoltose le opere di spegnimento.

Da un primo esame sembra che la modalità con cui l’incendio si è sviluppato sia la medesima delle altre volte. I punti di innesco delle fiamme sarebbero stati localizzati nella parte superiore delle strutture. Ma a causa coltre di fumo che ancora stagna all’ interno delle strutture non è ancora stato possibile il sopralluogo del nucleo rilievi dei vigili del fuoco e della polizia scientifica della Questura.

Aggiornamento delle 16.54: Arrivano buone notizie per tutti i fan del “Grande Fratello”. Dopo una riunione tra i rappresentanti Mediaset ed Endemol Giuseppe Basso, AD di Cinecittà Studios in un’intervista all’ANSA ha garantito l’inizio immediato dei lavori di ricostruzione della Casa per garantire il debutto entro la data prevista:

«The show must go on. Ricostruiremo tutto e da subito. I tempi saranno rispettati»

Basso ha parlato anche della nuova area che accoglierà il progetto di ricostruzione della nuova Casa, vista la gravità dei danni subiti dalla struttura:

«Constatata la gravità dell’accaduto, che ha cause ancora tutte da chiarire, si è fatto il punto di come andare avanti. Abbiamo già individuato l’area, proprio accanto alla collinetta della casa del Grande Fratello andata distrutta, dove ricostruire tutti gli ambienti»


Basso è fiducioso che il nuovo ambiente sarà pronto in tempo, senza slittamenti, visto che fino ad ora non esiste una data ufficiale di inizio:

«Non ci sono date ufficiali, ma noi consegneremo per tempo il lavoro, non credo ci saranno slittamenti»

Basso inoltre non pensa che dietro l’incendio ci possa essere un atto doloso:

«La sorveglianza c’è e sarà potenziata ma non voglio neanche pensare ad un dolo, a criminali che vogliono distruggere questo luogo, che è un pezzo di storia del cinema e dell’industria. È vero, ci sono stati dei precedenti, ma provvederemo a rafforzare sicurezza e sorveglianza. Io credo ad una causa accidentale, ma non spetta a me dirlo»

Nel frattempo il PM Eugenio Albamonte attende le relazioni dei vigili del fuoco e della polizia scientifica e anche se la Procura di Roma ha aperto un fascicolo d’indagine per “atti relativi a”, senza ipotesi di reato, al momento non è stata esclusa nessuna pista, nemmeno quella dolosa.

Da prime verifiche di questa mattina è emerso che che il quadro e l’impianto elettrico sembra funzionassero e che in precedenza era stato disattivato un relè elettrico malfunzionante per maggiore sicurezza.