domenica 19 ottobre 2014

Amore criminale, Barbara De Rossi torna in prima serata per raccontare storie di violenza sulle donne

Amore criminale con Barbara De Rossi
Amore criminale, la trasmissione condotta da Barbara De Rossi – a cui da anni è associata una Campagna di denuncia contro la violenza sulle donne – è giunta alla quindicesima edizione e da lunedì 20 ottobre, torna su Rai 3 alle 21.05.

Anche quest’anno si avvale della collaborazione dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato. Fino ad ora sono state raccontate oltre 200 storie, da nord a sud, in ogni contesto sociale e culturale. Sono tante le donne che in questi anni hanno chiesto aiuto al programma e che hanno testimoniato la loro storia. Tante anche le famiglie che hanno permesso di ricostruire la storia vissuta dalle proprie figlie.

La struttura prevede in ogni puntata il racconto di due storie: una donna che si è salvata e una che purtroppo è stata uccisa dal suo compagno, marito o ex. Il linguaggio usato nei filmati è quello della docu-fiction, dove alle testimonianze vere si alternano ricostruzioni di fiction. In ogni puntata un attore in studio leggerà una pagina tratta dagli atti giudiziari dei casi raccontati.

Gli attori che hanno aderito sono: Leo Gullotta, Duccio Camerini, Enrico Lo Verso, Pino Strabioli, Massimo Olcese, Mariano Rigillo, Urbano Barberini, Blas Roca Rey.

Le storie raccontate nelle 8 puntate della nuova edizione testimoniano ancora una volta che la violenza è trasversale, che accade da nord a sud e che non conosce confini di carattere culturale e sociale.

Molte delle donne uccise delle quali è stata ricostruita la storia nelle 8 puntate avevano dei figli. La domanda a cui si cercherà di rispondere è anche questa: che fine fanno i figli delle vittime?
Per approfondire il tema della violenza sulle donne in studio si alterneranno Geraldine Pagano, avvocato esperto di tutela delle donne, e Anna Costanza Baldry, psicologa e criminologa.

Novità di questa quindicesima edizione è la presenza di Veronica De Laurentiis. In passato Veronica ha vissuto un matrimonio di grande violenza, dove ha sperimentato maltrattamenti, umiliazioni, violenze fisiche e psicologiche. Dopo 15 anni è riuscita a spezzare quella relazione pericolosa e oggi ha trasformato la sua storia negativa in un messaggio di speranza per tutte le donne che vivono situazioni analoghe alla sua.

In ogni puntata Veronica De Laurentis incontrerà donne che sono sopravvissute a tentati omicidi, ad atti di violenza, a stalking, a maltrattamenti. Racconterà la loro storia e a ognuna di loro testimonierà che dalla violenza si può uscire; perché lei ne è l’esempio.

Nella prima puntata, in onda lunedì 20 ottobre, alle 21.05, su Rai 3, si racconterà la storia di Lisa Puzzoli, una giovane di Villaorba di Basiliano (Ud), e di Vincenzo Manduca, il suo ex compagno. Lisa conosce Vincenzo via chat nel 2008 quando ha solo diciotto anni e frequenta l’ultimo anno di liceo. Se ne innamora subito perché lui è cortese e galante e la tratta come una “principessa”. Vincenzo vive in provincia di Forlì e percorre molti chilometri per stare con lei, con il consenso dei genitori che accettano di buon grado la sua presenza perché vedono Lisa felice.

A poco a poco, però, Vincenzo rivela il proprio “lato oscuro”: inizia a pedinare di nascosto Lisa quando va a scuola, le controlla il telefono, le fa continue scenate di gelosia, e in alcuni casi arriva alle mani. Dopo il diploma Lisa accetta di trasferirsi per un periodo a casa di Vincenzo mettendosi così in uno stato di totale dipendenza: la ragazza si ritrova segregata, le manca la famiglia, non riconosce più in lui, sempre più geloso e aggressivo, il cavaliere di una volta. Dopo qualche mese decide così di interrompere la relazione e di tornare dai genitori. Sembra una storia finita fino a quando Lisa scopre di essere incinta.

La gravidanza, e la successiva nascita della bambina, innescano un conflitto insanabile tra i due: Vincenzo vuole strappare a Lisa la figlia e ricorre oltre che alle vie legali anche ad atteggiamenti violenti e persecutori nei confronti dell’ex fidanzata e della famiglia. Nel momento in cui il tribunale affida la piccola alla madre, Vincenzo non tollera la “sconfitta”: e dopo una serie infinita di minacce, il 7 dicembre 2012 si presenta sotto casa di Lisa, nascondendo in tasca un coltello.

L’ennesimo litigio si trasforma in tragedia: Vincenzo colpisce nove volte la povera Lisa che morirà dissanguata di fronte alla porta di casa.

Veronica de Laurentiis, che in ogni puntata incontrerà donne sopravvissute a tentati omicidi, atti di violenza, stalking e maltrattamenti, racconterà la storia del proprio matrimonio, dove ha sperimentato maltrattamenti, umiliazioni, violenze fisiche e psicologiche.

Ospiti in studio l’attore Blas Roca Rey che leggerà una pagina degli atti giudiziari relativi all’omicidio di Lisa Puzzoli, l’avvocato Geraldine Pagano, esperta di violenza sulle donne, e Mariella Zainer, mamma di Lisa Puzzoli.