martedì 30 dicembre 2014

Festival del Circo di Montecarlo, la seconda puntata la sera di San Silvestro su Rai 3

Festival del Circo di Montecarlo
Festival del Circo di Montecarlo

Secondo appuntamento, mercoledì 31 dicembre 2014 alle 21.00 su Rai3, con il 39° Festival del Circo di Montecarlo, condotto come sempre da Andrea Lehotská.

In questa puntata verranno consegnati i prestigiosi Clown d’Oro dalla principessa Stephanie e dal fratello, il principe Alberto. Ma prima di questo importante momento, si esibiranno in pista grandi artisti di fama internazionale.

Si comincia con la troupe russa Dobrovitsky. C’è chi chiama il loro numero “volanti bassi”, chi “volanti da terra”, chi ancora “trapezio umano”; in realtà questi acrobati volano da una parte all’altra dello chapiteau da due trapezi a ben sei metri di distanza l’uno dall’altro. In un’ambientazione da commedia americana degli anni ’50, fanno volteggi e salti mortali con un coordinamento e una forza davvero eccezionali.

Seguirà il giocoliere David Burlet che si presenta come un goffo cameriere con i piatti. In realtà questo simpatico ragazzone è il pronipote di un nobile cavallerizzo, Antonio Franconi, che verso la metà del ‘700 scappò dall’Italia per aver ucciso in duello un rivale in amore. Si rifugiò in Francia dove fondò il primo circo parigino. Un personaggio straordinario a metà tra genio e follia di cui il nipote David dimostra essere il degno erede.

Lo spettacolo continua con un divertente numero di tradizione, le otarie di Conchi Muñoz e Gary Jhan.

E con la contorsionista Sasha, nata a New York da padre guatemalteco e madre del Turkmenistan, entrambi acrobati. Sasha ha iniziato a esibirsi all’età di sette anni e ora che ne ha appena diciannove viene considerata una delle più talentuose contorsioniste del mondo. Con questo numero che combina due discipline diverse, quella del contorsionismo e quella del verticalismo, ha vinto negli ultimi tre anni molti premi prestigiosi.

E ancora Rosi Hochegger, con il suo cavallo in un susseguirsi di simpatiche gag; gli ucraini Vlad e Anton Kvas, un duo di mano a mano famoso per l’esercizio di testa a testa senza cuscinetto; la troupe russa Sokolov con un numero in costume sulle note di Mozart: volteggi vertiginosi alla bascula con trampoli, sedie, barra russa.

Infine dall’Armenia Eliza Khachatryan, al filo alto con le scarpe a punta da ballerina, e il mago olandese Hans Klok, nel Guinness dei primati per aver realizzato ben 17 grandi illusioni in soli 5 minuti.