giovedì 4 dicembre 2014

Unici Essere Vasco Rossi, Rock, Passione, Malinconia e Provocazione raccontati dal grande Vasco

Vasco Rossi Sono innocente
Vasco Rossi - Sono innocente

Rock, Passione, Malinconia e Provocazione sono questi i temi portanti della puntata di Unici dal titolo Essere Vasco Rossi - Cambiamenti, che torna su Rai 2, dopo il successo ottenuto dallo speciale su Vasco Rossi andato in onda lo scorso 8 maggio, con una nuova prima serata dedicata ad uno degli artisti più significativi della musica italiana, venerdì 5 dicembre 2014 alle 21.10.

Trentasei anni di carriera ed un nuovo album fatto di “nuove consapevolezze e vecchi rancori”: la nuova puntata della serie Unici racconta anche l’ultima fase del rocker di Zocca.

Tra i live dei concerti trionfali della scorsa estate all’Olimpico ed a San Siro e una nuova intervista, realizzata da Giorgio Verdelli a Castellaneta Marina, nel buon ritiro di Vasco, anche un inedito backstage del video di “Come vorrei”, il singolo tratto dal nuovo album.

Non mancano anche immagini tratte dalla presentazione dell’album “Sono Innocente” al Medimex di Bari, dove l’artista ha spiegato la genesi del disco frutto di un…:
«…duro incontro con la mia testa che al mattino è sempre diversa dalla sera prima. Cerco di trovare un equilibrio tra l’emisfero destro e sinistro e voglio mostrarlo alla gente.»
Una carriera piena di “cambiamenti”, sospesa tra l’ironia di “Non siamo mica gli Americani”, la provocazione di “Vita Spericolata” e la poesia di “Un senso” quella di Vasco Rossi di cui recentemente Billboard ha certificato il record assoluto di incassi per un concerto davanti ai Rolling Stones.

Tra suggestioni filosofiche, cinematografiche e musicali Vasco parla davvero a cuore aperto di se stesso e del suo mondo, mescolando passato, presente e futuro e racconta i fattori emotivi dell’arte ed il loro effetto sulla vita… ovvero oltre le apparenze “Essere Vasco Rossi, Cambiamenti”.
Le canzoni di Vasco, riprese dai suoi concerti migliori e spesso catturate alle prove con immagini assolutamente inedite, si incrociano nel percorso sociale ed artistico con immagini di repertorio e testimonianze di protagonisti del nostro tempo.

Tra i brani proposti anche le cover, tra cui “Un ragazzo di strada” dei Corvi, “Il tempo di morire” di Lucio Battisti, “Generale” di Francesco De Gregori e il duetto virtuale con Fabrizio De André in “Amico fragile”.

Tra gli interventi, Jovanotti, Biagio Antonacci, Gaetano Curreri (Stadio), Cesare Cremonini e il jazzista Enrico Rava, mentre Renzo Arbore racconta la partecipazione di Vasco Rossi all’Altra Domenica nel 1979, Gianna Nannini parla della vocalità di Vasco “che registrerei per un disco anche quando mi telefona”.

Ancora Fabio Volo, Caparezza e Dori Ghezzi, che racconta il legame con Fabrizio De André e il “Popolo di Vasco” nei concerti.

Il filosofo Giulio Giorello mette in luce le tematiche “filosofiche” e i giochi di parole nelle canzoni.