sabato 18 aprile 2015

Fuoriclasse Capitolo terzo, torna Luciana Littizzetto con le nuove avventure della prof Passamaglia

Fuoriclasse capitolo terzo
Fuoriclasse Capitolo terzo - Luciana Littizzetto

Da domenica 19 aprile alle 21.30 su Rai 1 torna “Fuoriclasse Capitolo terzo”, la fortunata fiction con protagonista Luciana Littizzetto, tratta da alcuni racconti di Domenico Starnone come “Ex cattedra”, “Fuori registro” e “Sottobanco”.
«Torna la professoressa Passamaglia col suo mondo complicato e strampalato. Torna la prof. trafelata che cerca disperatamente di tenere insieme i pezzi della sua vita che scappa da tutte le parti. Figli grandi e piccolissimi, allievi spinosi e amorevoli, colleghi suonati e imprevedibili. Ma lei ce la fa. Perché, anche se spesso nessuno ci crede, le donne ce la fanno! Sempre!».
Luciana Littizzetto annuncia così il ritorno di “Fuoriclasse 3”, terzo capitolo con le nuove avventure della professoressa e dei suoi studenti in arrivo sugli schermi di Rai1 da domenica 19 aprile in prima serata. Una serie in quattro puntate, prodotta da Rai Fiction e ITV Movie, liberamente tratta dai romanzi di Domenico Starnone. Firma la regia Tiziana Aristarco.

La nuova serie


…un anno dopo

La nascita di una bambina porta un vento di novità in tutte le famiglie. In casa Passamaglia-Vivaldi, l’arrivo di Anna ha provocato un vero e proprio uragano.

È trascorso un anno da quando l’avevamo lasciata alle prese con gravidanza e parto. Ora ritroviamo Isa Passamaglia nuovamente madre e, nonostante le difficoltà di una maternità “tardiva”, lei non si perde d’animo.

Oltre a districarsi tra pappe e pannolini la prof è pronta infatti anche a tornare in cattedra per affrontare un nuovo anno scolastico insieme ai suoi alunni e ai colleghi docenti. Ma all’orizzonte per lei si paventano nuovi piccoli e grandi imprevisti che non mancheranno di metterla alla prova.

Enzo, dopo aver tanto desiderato un figlio, vive la paternità con molta apprensione, arrivando persino a minare il rapporto con Isa. Tra i due niente intimità e zero vita sociale. Isa opta quindi per un ultimatum, spingendo Enzo a maturare il dovuto sano distacco dalla bambina. Ci riesce. Come contropartita riemerge però un’altra “ossessione”, molto più romantica: quella del matrimonio! Vivaldi infatti ha appena ottenuto il divorzio da Stefania, sua prima moglie. Ma convincere Isa a fare il grande passo non è semplice. Niente con lei lo è.

All’orizzonte, proveniente dal passato, arriva anche un’altra sorpresa per Isa: Bea, la sorella con cui molti anni prima ha litigato e che non vede da tempo. Un giorno Bea le riappare da uno schermo TV nelle vesti di vivace televenditrice di utensili da cucina. A quel punto, Isa non può più far finta che non esista. Ma riprendere i contatti con lei è difficile, soprattutto tenendo conto della loro diversità: Bea è una donna pratica, di poche letture, una commerciante nata come nella migliore tradizione della famiglia Passamaglia, di cui Isa, al contrario, rappresenta la pecora nera. Con la testa fra le nuvole, i suoi libri, i suoi pensieri, Isa non sarebbe capace di vendere nemmeno l’acqua nel deserto! Rincontrarsi significa fare scintille e tornare a frequentarsi vuol dire litigare. Infatti, il piacere di essersi ritrovate dura poco. I vecchi attriti familiari riemergono e con essi le discussioni a loro modo divertenti. Soprattutto quando Bea si trasferisce per un periodo a casa di Isa: è sola e la casa dei genitori, almeno così lei dice, è in ristrutturazione.

Come se non bastasse Salvatore Lobascio, che nel frattempo è diventato preside del liceo Caravaggio e ha obbligato Isa a fargli da vicepreside, si è messo in testa di vincere il premio Miglior Liceo dell’Anno. Aspirazione che costringe professori e studenti a una serie interminabile di prove, convegni e concorsi. Tutto questo, fra l’altro, per una banalissima questione di gelosia che contrappone Salvatore allo storico fidanzato di sua moglie Margherita, Filippo Iaconello, classico fenomeno di italica simpatia, attualmente preside del liceo Newton, per due anni consecutivi vincitore dell’ambìto Premio.

Se la vita degli adulti è cambiata, figuriamoci quella dei ragazzi i cui giorni scorrono alla velocità del suono: Michele, figlio di Isa e Riccardo (partito per Zanzibar come dentista di un grande villaggio turistico), è approdato alla facoltà di Medicina. Qui scopre però di avere il terrore del sangue e delle incisioni. Entra in crisi e decide di abbandonare gli studi. Ma il destino mette sulla sua strada Stefania Rosati – proprio lei, l’ex moglie di Enzo! – della quale Michele s’infatua, non immaginando nemmeno lontanamente l’antico legame con il compagno della madre, compromettendo la sua relazione con Aida e non solo.

Trama prima puntata


Isa Passamaglia torna al Caravaggio dopo la maternità: Salvatore Lobascio è diventato preside e la vuole a tutti i costi come vicepreside. Lei accetta, non immaginando i guai a cui va incontro. Sì, perché Lobascio, sempre innamorato della sua Margherita, un giorno si imbatte in Filippo Iaconello, preside anche lui – anzi, “miglior preside dell’anno” – nonché vecchia fiamma di Margherita. Subito, una insensata gelosia inizia ad assillarlo e si adopera in tutti i modi per umiliare il collega e far diventare il Caravaggio il liceo numero uno, provocando l’esaurimento nervoso a Isa e a tutto il corpo docente.

Il vero problema, però, Isa ce l’ha in casa ed è Enzo che, da quando è nata Anna, galleggia in un mare di paranoie e non riesce a separarsi dalla bimba; soprattutto, nessuna baby-sitter gli ispira fiducia. Ovvio che il rapporto ne risenta e la loro intimità anche...

Non bastando, una mattina Isa incappa in una televendita di Telemole e riconosce nella conduttrice sua sorella Bea: non la vede da diverso tempo, tra loro non corre buon sangue. Isa non sa se cercarla: Michele ed Enzo la spingono a farlo. Ma l’incontro tra le due è tutt’altro che pacifico. Sono due mondi lontani e la vecchia ruggine non aiuta. Isa s’infuria anche perché scopre che Michele, il quale ha appena iniziato a frequentare Medicina e che è tuttora fidanzato con Aida, ha continuato a vedere la zia senza dirlo a nessuno.

Tornando alle sorelle Passamaglia, passato qualche giorno dal litigio, Bea realizza di aver sbagliato e trova un modo per recuperare. Ci riesce. Le due tornano a parlarsi ed è così che Isa viene a sapere che Bea sta ristrutturando la casa dei genitori e che avrebbe bisogno di un posto dove sistemarsi per un po’. Che cosa farà Isa? la inviterà a stare da lei nonostante il rischio matematico di nuove zuffe?

Cast Artistico – Fuoriclasse Capitolo terzo


Luciana Littizzetto (Isa Passamaglia), Fausto Maria Sciarappa (Enzo Vivaldi), Ninni Bruschetta (Salvatore Lobascio), Ettore Bassi (Tommaso Canfora), Giulia Bevilacqua (Gaia Marciali), Irene Ferri (Stefania Rosati), Andrea Arcangeli (Michele Tramola), Angelo Donato Colombo (Marco Soratte), Michele Di Mauro (Espedito Ferrero), Germana Pasquero (Marcella Zara), Beatrice Schiros (Margherita Lobascio), Vito (Broccoletti), Brenda Lodigiani (Eva Mair), Lavinia Longhi (Valentina), Matilda Anna Ingrid Lutz (Barbara), Benedetta Cimatti (Chiara), Hace Dig (Tuan), Roberto Gudese (Dario), Simona Tabasco (Aida), Gioele Borgia (Ettore Lobascio), Robert Dancs (Luca Canfora), Annalisa Maria Lavaselli (Francesca), Gianandrea Muia (Manuel), Denise Tantucci (Mara Ferrero), e con Gisella Burinato (Tina Cappoli), con la partecipazione di Lunetta Savino (Beatrice Passamaglia), con la partecipazione di Neri Marcoré (Riccardo Tramola ), e con Bruno Gambarotta (don Luigi), Tommaso Ragno (Filippo Iaconello), e con Massimo Wertmuller (Aurelio Marciali ).

Fuoriclasse-capitolo-terzo-2Fuoriclasse-capitolo-terzo-3Fuoriclasse-capitolo-terzo-4Fuoriclasse-capitolo-terzo-5Fuoriclasse-capitolo-terzo-6
Fuoriclasse-capitolo-terzo-7Fuoriclasse-capitolo-terzo-8Fuoriclasse-capitolo-terzo-9Fuoriclasse-capitolo-terzo-10Fuoriclasse-capitolo-terzo-11
Fuoriclasse-capitolo-terzo-12Fuoriclasse-capitolo-terzo-13Fuoriclasse-capitolo-terzo-14Fuoriclasse-capitolo-terzo-15Fuoriclasse-capitolo-terzo-16
Fuoriclasse-capitolo-terzo-18Fuoriclasse-capitolo-terzo-19Fuoriclasse-capitolo-terzo-20Fuoriclasse-capitolo-terzo-21Fuoriclasse-capitolo-terzo-22
Fuoriclasse-capitolo-terzo-23Fuoriclasse-capitolo-terzo-24Fuoriclasse-capitolo-terzo-25Fuoriclasse-capitolo-terzo-26Fuoriclasse-capitolo-terzo-27
Fuoriclasse-capitolo-terzo-28Fuoriclasse-capitolo-terzo-29Fuoriclasse-capitolo-terzo-30Fuoriclasse-capitolo-terzo-31Fuoriclasse-capitolo-terzo-32

Cast tecnico – Fuoriclasse Capitolo terzo


Regia Tiziana Aristarco. Soggetto e sceneggiatura Doriana Leondeff, Federico Starnone, Michele Pellegrini, Andrea Agnello. Liberamente tratto dai romanzi di Domenico Starnone ”Ex cattedra”, “Fuori registro”, “Sottobanco”. Casting Claudia Marotti. Costumi Patrizia Mazzon. Scenografia Alessandra Panconi, Leonardo Conte. Suono in presa diretta Massimo Pisa. Fotografia Duccio Cimatti. Montaggio Emanuele Foglietti (a.m.c.). Musiche composte e dirette da Mattia Donna. Edizioni RAI COM/9 APRILE. Organizzatore Attilio Moro. Responsabile di produzione Francesca Invernizzi. Direttore di produzione Andrea Tavani. Sviluppo progetto per ITV Movie Srl Anastasia Michelagnoli. Produttore esecutivo per ITV Movie Srl Rita Rognoni. Produttori RAI Alessandra Ottaviani. Daniela Troncelliti. Una produzione Rai Fiction. Prodotta da Beppe Caschetto per ITV Movie Srl.