sabato 15 marzo 2014

Giass, il nuovo show comico con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu ideato da Antonio Ricci da domenica su Canale 5

luca-bizzarri-paolo-kessisoglu-antonio-ricci-giass-1

Da domenica 16 marzo 2014 Luca e Paolo saranno i mattatori di Giass, il nuovo show comico ideato da Antonio Ricci.

Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu hanno spiegato in un’intervista a “Sorrisi e Canzoni tv” quale è stata l’idea che ha dato alla luce il programma:

«Lo spunto è l’Italia in crisi. Dividiamo l’Italia in Nord, Centro e Sud. Per ognuna cerchiamo di capire dove si trovano le cose che funzionano e quelle che non vanno».

Mentre l’autore Antonio Ricci, in occasione della prestazione aggiunge:

«Sappiamo bene che è una missione impossibile, ma l’importante è divertirsi. Ho intravisto una lucina accendersi in questi anni di crisi e credo che sia il momento di proporre qualcosa di nuovo, andando alla ricerca delle eccellenze italiane».

Giass (acronimo di Great Italian Association, ma anche di Gangster Italiani Associati, e, come ha scherzato Ricci durante la presentazione, un’assonanza con il jazz, con la cristallizzazione del ghiaccio o con le grattachecche) se la dovrà vedere subito con una corazzata, ovvero la nuova serie di Un medico in famiglia 9. Proprio per questo Ricci parla di “mission impossible”, ma allo stesso tempo c’è il gusto della sfida e del lanciare un progetto nuovo.

«Proporremo qualcosa di inedito andando alla ricerca delle eccellenze italiane, ovviamente tutto in stile comico e spregiudicato all’insegna del varietà».

«Sono partito dalla ventilata ipotesi che l’Italia stia per uscire dalla crisi», ha detto Ricci. «È necessario, quindi, riuscire a individuare esattamente dove sia più opportuno investire: Nord, Centro, Sud».

Per conoscere i punti di forza di queste tre aree è stato organizzato una specie di campionato. In ogni puntata, le eccellenze delle tre macroregioni verranno esaminate e valutate da una giuria di extracomunitari presieduta da Andy Luotto, così come sarà giudicato il capitale umano con filmati provocatori, raccolti in giro per l’Italia.

Al termine di ogni serata, la giuria stabilirà un “vincitore provvisorio” a cui seguirà il televoto da casa, i cui risultati saranno comunicati nei giorni successivi a Striscia la notizia. Il vincitore assoluto, invece, sarà scelto dal televoto durante l’ultima puntata che andrà in onda in diretta.

Quasi tutto sarà all’insegna del politicamente scorretto. Nell’arco delle cinque puntate, si alterneranno i monologhi di una trentina di comici, alcuni già affermati, come Nino Formicola, Baz, Giobbe Covatta, Pino Campagna, e un gruppo di giovani talenti reclutati in giro per l’Italia da Luca e Paolo.

Ci sarà per ogni puntata un contributo filmato di Virginia Raffaele, mentre l’attore e scrittore palermitano Pino Caruso sarà una specie di Presidente della Repubblica, seduto sul suo scranno e operante dalla regia occulta. Infine in studio si esibirà un gruppo di musica e cabaret che viene da Bari, la Rimbamband.

Durante la presentazione il direttore della rete Giancarlo Scheri ha aggiunto:

«Il nostro obiettivo è portare un pubblico pregiato, attivo a Canale 5, questa è la nostra sfida e abbiamo bisogno programmi nuovi».

Per la sigla di Giass è stato scelto uno dei brani più famosi di Raffaella Carrà, “Tanti Auguri”, cantato da Luca e Paolo all’Italia in miniatura di Rimini.

Intanto sembra che Raffaella Carrà sia stata vista aggirarsi negli studi Mediaset di Segrate. Miss Tuca Tuca è stata “pizzicata” sul palco in compagnia dei padroni di casa Luca e Paolo. Quale sarà il ruolo della Raffa nazionale in Giass? Si cimenterà nella veste di comica? Per ora è ancora un mistero...

[Foto Italy Photo Press]