venerdì 11 aprile 2014

Ulisse - Il piacere della scoperta, Alberto Angela torna sabato 12 aprile con la prima puntata dedicata a Roma

roma

Da sabato 12 aprile 2014 alle 21.30 su Rai 3 torna Ulisse - Il piacere della scoperta, il bel programma documentaristico ideato da Piero Angela e da Alberto Angela, e condotto da quest’ultimo fin dal lontano 2000.

Nella prima puntata del nuovo ciclo di Ulisse, Alberto Angela propone un singolare e interessantissimo viaggio tra le sorprese nascoste di Roma dal titolo Roma, il quarto giorno.

Il quarto giorno è quello che manca sempre ai turisti. Le agenzie di viaggio riservano per la visita della città un tempo breve, solo tre giorni. In tal modo tante meraviglie della capitale, suggestive e affascinanti come quelle famose, rimangono nascoste.

Alberto Angela “svelerà” il quarto giorno, per così dire, andando a caccia dei capolavori nascosti da secoli nella città eterna. Parola d’ordine: cosa c’è oltre quella facciata?

Si scoprirà così il convento di Trinità dei Monti, un edificio dalle tante sorprese artistiche e storiche: dagli inganni visivi di affreschi singolari realizzati da religiosi francesi nel 1600 ai campanili della chiesa da dove si gode una visione spettacolare della città.

A Roma la modernità spesso poggia le fondamenta sull’antichità: si vedrà nella stupefacente, modernissima Biblioteca Hertziana, che si nasconde dietro la facciata secentesca di Palazzetto Zuccari e sorge sui resti della villa di Lucullo.

Spesso non ci rendiamo conto del tesoro che si nasconde sotto i nostri piedi, come nel caso della magnifica tomba di una grande famiglia romana che si trova proprio sotto un marciapiede su cui si affacciano negozi e passeggiano ignari passanti.

A Roma esistono edifici - veri esempi di archeologia industriale - davanti ai quali si passa distrattamente ma che spesso nascondono meraviglie. Si vedranno due esempi: i laboratori di scenografia e costumi del Teatro dell’Opera, in un vecchio pastificio al Circo Massimo, e le suggestive sculture Romane tra i macchinari dell’ex centrale elettrica Montemartini.

Si visiteranno anche due edifici che i turisti di solito non possono vedere poiché si tratta di sedi di organi istituzionali: Palazzo Spada, dove ha sede il Consiglio di Stato, e Palazzo Chigi, sede della Presidenza del Consiglio.

Si entrerà là dove di solito le telecamere si fermano e si potranno ammirare con speciali permessi i capolavori d’arte custoditi e  si scoprirà anche come si svolge la loro attività delicatissima e cruciale per il funzionamento del Paese.