venerdì 3 ottobre 2014

Che fuori tempo che fa di sabato 4/10/2014 con Gabriele Del Grande, Massimo Ferrero, Son Pascal, i Perturbazione

Che tempo che fa logo
Sabato 4 ottobre alle 20.10 su Rai 3, nella seconda puntata di Che fuori tempo che fa, condotta da Fabio Fazio.

Insieme a Fabio Fazio e Massimo Gramellini, gli ospiti in studio sono:

Gabriele Del Grande, regista di “Io sto con la sposa”, cinque ragazzi siriani raggiungono Stoccolma inscenando un corteo nuziale itinerante;

Massimo Ferrero, neo presidente della Sampdoria;

Pasquale Caprino, in arte Son Pascal, cantante di Capaccio (Sa) diventato una star assoluta della musica pop in Kazakistan.

La puntata sarà aperta da Flavio Caroli che parlerà di Vincent Van Gogh analizzando in studio la copia autentica del suo autoritratto del 1887 che arriva dal Kröller-Müller Museum di Otterlo.

In collegamento da Parigi, Antonio Di Bella racconta la “notte bianca” della capitale francese.

I Perturbazione, la band formata da Tommaso Cerasuolo, Elena Diana, Gigi Giancursi, Cristiano Lo Mele, Rossano Antonio Lo Mele, Alex Baracco, saranno in collegamento dalla Villa Reale - Reggia di Monza dove è in corso la retrospettiva dedicata a Giorgio De Chirico.

La mostra, ospitata nel Serrone della Villa Reale fino al 1 febbraio 2015, inaugura il ricco programma di attività culturali della splendida Reggia di Monza, recentemente restaurata e prossima sede di rappresentanza di Expo 2015.

Nel primo weekend di apertura l'arte metafisica di Giorgio de Chirico ha portato alla Villa Reale di Monza circa 2.000 visitatori riscontrando apprezzamenti da parte del pubblico e della critica anche per l'atmosfera suggestiva creata dall'allestimento scenografico, oltre ai quasi 3.000 che hanno visitato la Villa Reale e i suoi Appartamenti appena riallestiti con arredi storici.

L’esposizione, a cura di Victoria Noel-Johnson con la collaborazione di Simona Bartolena, presenta oltre trenta opere della collezione della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico dagli anni Quaranta fino alla metà degli anni Settanta, con l’obiettivo di illustrare il ruolo che l’oggetto misterioso gioca nella produzione artistica del Maestro.

Lungo il percorso espositivo le opere sono accompagnate da video e racconti suggestivi per un’immersione completa nella vita e nell’opera di Giorgio de Chirico, figura fondamentale del panorama artistico del Novecento.

La mostra, promossa dal Consorzio Villa Reale e Parco di Monza in collaborazione con il Comune di Monza, è ideata, prodotta e organizzata da ViDi in collaborazione con la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico.

La mostra Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985 che si aprirà il 17 settembre a Palazzo Reale di Milano è la più grande retrospettiva mai dedicata in Italia a Marc Chagall, con oltre 220 opere – prevalentemente dipinti, a partire dal 1908, data in cui Chagall realizzò il suo primo quadro, Le petit salon, fino alle ultime, monumentali opere degli anni ’80 – che guideranno i visitatori lungo tutto il percorso artistico di Marc Chagall, accostando, spesso per la prima volta, opere ancora nelle collezioni degli eredi, e talvolta inedite, a capolavori provenienti dai maggiori musei del mondo, quali il MoMa, il Metropolitan Museum di New York, la National Gallery di Washington, il Museo Nazionale Russo di S. Pietroburgo, il Centre Pompidou, oltre a 50 collezioni pubbliche e private che hanno generosamente collaborato.

All’interno di un rigoroso e completo percorso cronologico, la mostra si articolerà in sezioni, partendo dalle opere degli esordi realizzate in Russia; durante il primo soggiorno francese, e il successivo rientro in Russia fino al 1921; con l’autobiografia scritta da Chagall al momento del suo definitivo abbandono della Russia, si aprirà il secondo periodo del suo esilio, prima in Francia e poi, negli anni ’40, in America dove vivrà anche la tragedia della morte dell’amatissima moglie Bella; con il rientro in Francia e la scelta definitiva di stabilirsi in Costa Azzurra Chagall ritroverà il suo linguaggio poetico più disteso, rasserenato dai colori e dall’atmosfera del Midi.La mostra Marc Chagall.

Una retrospettiva 1908-1985 è promossa dal Comune di Milano-Cultura, è organizzata e prodotta da Palazzo Reale, 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, Arthemisia Group e GAmm Giunti, è ideata da Claudia Zevi & Partners e curata da Claudia Zevi con la collaborazione di Meret Meyer.