giovedì 19 febbraio 2015

Il Bosco, la nuova fiction thriller con Giulia Michelini, Claudio Gioè e Andrea Sartoretti

Il Bosco
Il Bosco - Giulia Michelini, Claudio Gioè e Andrea Sartoretti

Da venerdì 20 febbraio 2015 alle 21.10 su Canale 5 prende il via la nuova fiction Il Bosco, la serie diretta da Eros Puglielli in quattro prime serate con protagonisti Giulia Michelini, Claudio Gioè e Andrea Sartoretti.

Nina è una giovane laureata in psicologia e ha appena vinto un dottorato, è alla guida della sua auto e sta tornando a casa, nel centro di provincia dove è nata e dove non torna da anni. I cartelli stradali l’avvertono che è quasi giunta a destinazione e lei guida tesa, emozionata, cercando di riconoscere quei luoghi un tempo familiari.

La sua lunga lontananza è stata dettata da un evento che l’ha segnata profondamente, quando era solo una bambina: l’abbandono da parte di sua madre Cecilia che un giorno, semplicemente, se n’è andata per non tornare più indietro. Il trauma per lei è stato così forte da costringere suo padre, Pietro, a farla crescere e studiare all’estero.

Sono passati vent’anni e a Nina è sembrato uno scherzo del destino scoprire di essere stata accettata, fra gli atenei di mezza Europa cui aveva fatto domanda, proprio nel grande campus universitario della sua città d’origine.

Ma in fondo non è stato un caso: lei non lo ammetterebbe ma il vero motivo del suo ritorno non è il lavoro all’università ma dare una risposta alla domanda che la tormenta da sempre… Scoprire perché sua madre l’ha abbandonata.

La madre di Nina è scomparsa in circostanze misteriose vent’anni prima, e la ragazza è stata abbandonata quando era ancora molto piccola: Nina decide che è il momento di scoprire la verità sui fatti di vent’anni prima, e di trovare finalmente una risposta alle tante domande che ancora la tormentano.

Quello che la aspetta sarà un cammino lungo e piuttosto doloroso, che la costringerà fin da subito a guardare dentro di se, accettando cose fino a quel momento dimenticate o ignorate.

Nina incontrerà Damiano, un poliziotto, e Alex Corso un ex galeotto accusato dell’omicidio della fidanzata. Entrambi contribuiranno in modo diverso ad aiutare Nina a scoprire chi ha ucciso sua madre vent’anni prima, ma, nel Bosco niente è come sembra, e Nina dovrà stare bene attenta a fidarsi delle persone giuste, se non vuole che il suo destino diventi identico a quello di sua madre…

Qualche giorno dopo, Nina inizia a lavorare al campus: è una vera e propria città universitaria, moderna e funzionale… e lei, al suo arrivo, la scruta un po’ emozionata. La stessa emozione che prova, di nuovo, quando si trova per la prima volta in aula a fare lezione con gli studenti.

Ma una volta rotto il ghiaccio, Nina riesce a coinvolgere i ragazzi ed a creare, sin da subito, un buon rapporto con tutti loro… o quasi.

C’è, infatti, una studentessa piuttosto problematica, Samantha… che Nina prende subito a cuore, è convinta che nasconda un grave problema… e i suoi sospetti trovano una drammatica conferma quando la studentessa, tempo dopo, viene trovata morta nel bosco, secondo la polizia, uccisa da un abuso di droghe e alcol.

Nina è sicura che le cose siano andate diversamente e la ricerca della verità diventa per lei un’ossessione. Inizia così un’indagine personale, nel corso della quale verrà aiutata da Alex Corso, un uomo appena uscito di prigione. Il loro rapporto, inizialmente, è conflittuale: per tutti, Alex è un assassino. Anche un poliziotto, Damiani, che corteggia Nina da quando è arrivata, la avverte di stare alla larga da lui.

Ma, ben presto, Nina capisce che la storia di Alex ha molti tratti in comune con la sua... è stato accusato ingiustamente per la morte di Eleonora, la sua fidanzata, avvenuta vent’anni prima, negli stessi giorni in cui Cecilia, la madre di Nina, è sparita senza lasciare tracce.

Un po’ alla volta Nina si convince che la verità su sua madre non sia quella che le è stata raccontata: Cecilia non l’ha abbandonata, qualcuno l’ha uccisa e l’ha fatta sparire. Perché?

E cosa lega quello che è successo vent’anni prima alla morte della sua studentessa?

Nina e Alex si troveranno impegnati in una lotta contro il tempo, per arrivare a svelare un segreto inconfessabile che unisce il passato e il presente di quella cittadina apparentemente tranquilla, di quella comunità apparentemente unita.

Completano il ricco cast Mimmo Mignemi, Gianmarco Tognazzi, Ivano Marescotti, Sandra Ceccarelli, Giuseppe Tantillo, Giuseppe Maggio, Veronica Olivier, Pilar Fogliati, Valentina Imperatori.

Interpreti e personaggi:

Giulia Michelini (Nina Ferrari), Claudio Gioè (Alex Corso), Andrea Sartoretti (Ispettore Damiani), Gianmarco Tognazzi (Prof. Massimo Curcio), Ivano Marescotti (Pietro Ferrari, il padre di Nina), Sandra Ceccarelli (Viviana Ferrari, la seconda moglie di Pietro), Urbano Barberini (Prof Minutillo), Augusto Zucchi (Marchi), Paolo Romano (Oreste Perri), Mimmo Mignemi (Commissario Santini), Giuseppe Tantillo (Leonardo), Giuseppe Maggio (Niccolò Brighenti), Dario Castiglio (Daniele Cotti), Marco Felli (Timo), Simone Colombari (Lamberto De Michelis) , Sergio Solli (Calvagna), Veronica Olivier (Samantha Verdini), Pilar Fogliati (Betta), Valentina Imperatori (Marcella Cotti), Gioia Marzocchi (Cecilia Ferrari), Lydia Biondi (Lucia Spada), Hal Yamanouchi.

Il-Bosco-2Il-Bosco-3Il-Bosco-4Il-Bosco-5Il-Bosco-6
Il-Bosco-7Il-Bosco-8Il-Bosco-9Il-Bosco-10Il-Bosco-11
Il-Bosco-12Il-Bosco-13
Foto di Angelo Di Pietro

Il Bosco Mediaset presenta una produzione TaoDue Srl realizzata per RTI. Prodotta da Pietro Valsecchi, Camilla Nesbitt per TaoDue Srl. Regia Eros Puglielli. Soggetto di serie Pietro Valsecchi. Story editor Mizio Curcio, Leonardo D’agostini, Andrea Nobile. Sceneggiatura Mizio Curcio, Leonardo D’agostini, Andrea Nobile. Suono in presa diretta Davide Magara, Glauco Puletti. Costumi Mary Montalto. Scenografia Valerio Girasole. Direttore della fotografia Claudio Bellero. Montaggio Erica Manoni. Casting director Elisabetta Curcio. Musiche Andrea Farri. Supervisione e coordinamento musica RTI Antonello Navarra. Produzione musicale RTI Paolo Paltrinieri. Organizzatore della produzione Daniele Bellucci A.P.A.I. Organizzatore TaoDue Emanuele Emiliani. Direttore di produzione Diego Cavallo. Direttore editoriale TaoDue Giorgio Grignaffini. Coordinatore editoriale TaoDue Lodovica Etteri. Ufficio stampa Mediaset Silvia Zuccotti.